La cerimonia di "Ileke"

Ileke è un rito che si celebra alla conclusione di ogni evento, triste o no, che  accade nei villaggi di Boende e dintorni. Un esempio è il lutto, periodo della durata di mesi o anni durante il quale i parenti stretti del defunto osservano comportamenti e regole specifici come l’uso di abiti scuri, l’astinenza da determinati cibi, etc. Come il lutto, anche il matrimonio, le nascite e tanti altri avvenimenti si concludono con la cerimonia di Ileke, durante la quale si invitano tutti i villaggi confinanti, e si organizzano festeggiamenti, giochi e divertimenti di ogni genere. Dopo le celebrazioni dei vari riti, ogni villaggio partecipante si presenta con i suoi giochi ed esibizioni. La parola ileke significa “uccello”. La cerimonia viene chiamata con questo termine perché le acrobazie e i giochi rappresentati si svolgono su altissime costruzioni di bambù, dall’alto delle quali preparatissimi atleti si lanciano simulando il volo degli uccelli. Il divertimento è garantito. Alla conclusione di tali esibizioni viene premiato il volo più spettacolare, eseguito dal più bravo ileke scelto da un’accuratissima giuria. La festa procede tutto il giorno in un clima di grande eccitazione: si eseguono canti e balli tradizionali e si consumano cibi e bevande tipiche di quella zona. Solo il giorno dopo si procede allo smantellamento delle spettacolari costruzioni di bambù. La cerimonia di ileke è considerata uno dei più bei momenti dei nostri villaggi nella regione congolese dell’Equatore.

26/05/2017

Lascia la tua opinione

* campi obbligatori (l'indirizzo email NON verrà pubblicato)

Autore*

Email*

URL

Commento*

Codice*